Presentazione della campagna

Ci hanno detto che le persone si sono scollate dalla politica, che non c’è più il contatto col territorio.
E ci hanno detto la verità.

Però qualcosa è cambiato, oggi.

Io mi chiamo Luca Brienza e alcuni di voi mi conoscono. Non sono un personaggio televisivo, non scrivo sui “giornali giusti”, non sono amico degli amici di nessuno. Sono un avvocato che si occupa di diritti e di lavoro e molte persone, con le quali condivido un percorso, a Roma e nel Lazio, mi hanno accordato, nel tempo, la loro fiducia. Basta. Tutto qui.

E solo per questo, non perché appaio in televisione, non perché scrivo sui giornali giusti, non perché sono fedele a una persona, una mozione, una corrente, Liberi e Uguali mi ha messo oggi su questo palco, col mandato di rappresentare il suo simbolo e il suo messaggio come candidato al Senato della Repubblica.

Nel corso di questa campagna, parleremo di mille motivi giusti – giustissimi – per votare Liberi e Uguali, ma il solo fatto che io sia qui, in questo momento, per il motivo che vi ho detto, perché rappresento un territorio, delle persone vere e libere che costituiscono una comunità, che mi conoscono realmente e mi stimano, mi sembra un motivo sufficiente.

#abbiamoildiritto di riprenderci la politica, perché abbiamo il diritto di tornare a stimare, a dialogare e soprattutto a riconoscerci in chi ci rappresenta.